Migliore Vernice al Lattice – Scelta e Prezzi

Aggiornato il 17 Luglio 2023 da Luca Ferraro

In questa guida spieghiamo come scegliere la migliore vernice al lattice per le proprie esigenze.

La vernice al lattice infatti è un tipo di pittura molto diffuso in commercio, ma spesso viene confusa per qualcosa che non è, proprio a causa del suo stesso nome. Prima di procedere con la scelta di prodotti che possono risultare inadeguati quindi, ti consigliamo di prenderti qualche minuto per scoprire quali sono le caratteristiche essenziali della vernice al lattice, cosa la differenzi dalle altre principali pitture diffuse in commercio e soprattutto quali aspetti considerare prima di selezionare un marchio anziché un altro.
Così facendo, potrai scegliere la vernice giusta a seconda del tipo di parete che vorrai rivestire, andando a coprire vecchi e antiestetici difetti una volta per tutte.

Caratteristiche della Vernice al Lattice

La vernice al lattice è un prodotto di origine chimica ottenuto dalla miscelazione di alcuni leganti con pigmenti e una base di acqua. Essa deve il suo nome ad antiche formule di pitture realizzate fino al secolo scorso, le quali contenevano effettivamente al loro interno un buon quantitativo di lattice naturale, un derivato della gomma che inserito nella vernice garantiva un eccellente potere coprente su moltissime superfici.
Non è un caso infatti che il lattice venisse utilizzato sin dai tempi degli antichi egizi, i quali erano soliti pitturare le proprie tavole e le mura delle loro costruzioni proprio con questo rivestimento.
Oggi, tuttavia, il termine vernice al lattice si riferisce a tre tipologie differenti di vernici, ciascuna composta da elementi differenti.

Le più popolari sono le vernici acriliche, composte al 100% da resine acriliche e in assoluto le più resistenti. Seguono a ruota le vernici al lattice derivanti da una composizione di acrilico e di vinile, più economiche ma meno tenaci sulla muratura, ed infine tutte quelle pitture che raccolte dal termine di vernici al lattice modificato, o modificato alchidico, le quali tuttavia sono piuttosto rare soprattutto quando si parla di fai da te.
La vernice al lattice rappresenta quindi una variante dell’acrilica o, talvolta, vi coincide completamente, è a base d’acqua e pertanto è ideale per essere facilmente applicata e lavata sia in interno che in esterno.

Caratteristiche essenziali della pittura al lattice

Come visto, la vernice al lattice è un prodotto decisamente versatile, oggi largamente impiegato anche nell’edilizia fai da te per via della sua facilità di stesura, dell’ampia gamma di colori in cui è prodotta e non da ultimo per via del suo prezzo conveniente. Data la diffusione di questo prodotto, è però bene saper differenziare le vernici di qualità da quelle scadenti, cercando di capire quali caratteristiche ricercare in etichetta. Ecco di seguito tutto quello che devi sapere.

Composizione

Uno degli aspetti più importanti da tenere a mente nella scelta della vernice al lattice riguarda la sua formula. Moltissimi produttori infatti, sono riusciti ad adattarsi nel corso degli anni a quelli che vengono definiti come standard di qualità imprescindibili dalla Comunità Europea, e che prevedono il ricorso a materiali il più possibile naturali e soprattutto capaci di non danneggiare l’ambiente.
Ecco quindi che una buona vernice al lattice è quella con alta percentuale di resine naturali, acqua e possibilmente pigmenti naturali.

Resa e aderenza

Se da un lato la sostenibilità deve sempre essere il primo dei fattori da considerare, anche la resa e l’aderenza della vernice non sono certo secondarie, e anzi, se di qualità ti aiutano ad ottenere un risultato perfetto sulla maggior parte delle pareti.
In generale, una buona vernice acrilica o al lattice, può rivestire più di 12 mq con un solo litro, risultando una volta applicata anche flessibile e perfettamente aderente.
Da cosa ci si accorge che questo è vero? Perchè indipendentemente dallo strumento usato per pitturare i muri, il colore non cola, penetrando nel supporto istantaneamente. I prodotti con prezzi leggermente più elevati sono gli unici capaci di garantire questo risultato! Infine, una buona aderenza è anche quella che evita la formazione di bolle.

Tempi di asciugatura

Molte persone cercano vernici al lattice capaci di asciugare in fretta. Se anche tu vuoi concludere i lavori in tempi ragionevoli, non dimenticarti di includere questo fattore nella tua selezione! Trovi i tempi di asciugatura della vernice al lattice sull’etichetta, ma ricorda che nel caso mancasse questa preziosa informazione nulla ti vieta di chiederla al venditore stesso!

Colore e finitura

Infine, non dimenticarti di controllare a fondo la finitura della vernice prescelta. Troppo spesso infatti, concentrandosi solamente sul colore (cosa ovviamente giustissima) si finisce per dimenticare di verificare se la pittura al lattice prescelta presenti una finitura lucida o opaca. Il risultato ottenuto è davvero molto diverso scegliendone una piuttosto che un’altra, quindi ricorda di controllare che in etichetta o sul barattolo sia riportata questa preziosa informazione!

Formato

Infine, ricorda di destinare qualche minuto del tuo tempo alla valutazione del corretto formato di vernice al lattice da acquistare. Normalmente infatti, i prezzi di latte e barattoli più grandi (dai 5 litri in su) risultano decisamente più vantaggiosi dei classici formati da 1 litro. Per contro, se sei sicuro che lo spazio da colorare sia limitato, con un piccolo formato eviterai gli sprechi!

Conoscendo le caratteristiche più importanti della vernice al lattice, la scelta del prodotto migliore è sicuramente meno confusa e complicata di quanto possa sembrare. Seguendo i nostri consigli, siamo certi che riuscirai a portare a casa un rivestimento di qualità, e di conseguenza a finire i tuoi lavori in breve tempo e godere subito di spazi nuovi ed accoglienti.

Prezzi Vernici al Lattice

Per concludere mettiamo a disposizione un elenco delle vernici al lattice più vendute con un confronto tra i prezzi dei diversi prodotti.

OffertaBestseller n. 8
MaxMeyer Pittura per interni Traspirante T2020 Igienizzante, resistente ai batteri Bianco 0.75 l
MaxMeyer Pittura per interni Traspirante T2020 Igienizzante, resistente ai batteri Bianco 0.75 l
Ideale per imbiancare tutti gli ambienti della casa; Igienizzante e resistente ai batteri; Pronto all'uso e inodore
9,99 EUR Amazon Prime
Bestseller n. 9
Dulux Biancorapido Pittura per Interni a Mano Unica Bianco Coprente per Camere Soggiorni, 5 Litri, Bianco
Dulux Biancorapido Pittura per Interni a Mano Unica Bianco Coprente per Camere Soggiorni, 5 Litri, Bianco
Applicabile a pennello e a rullo; Prodotto coprente con una sola mano; Temperatura minima per l’applicazione e l’essiccazione: + 5 °C
29,99 EUR Amazon Prime
Bestseller n. 10
TIXE 405.600 Smalto Sanitari e Ceramiche Vernice Bianco 750 ml
TIXE 405.600 Smalto Sanitari e Ceramiche Vernice Bianco 750 ml
Ideale per rinnovare le ceramiche; Ottima adesione; Resistente ai graffi
37,85 EUR Amazon Prime

Luca Ferraro è un operaio verniciatore con una grande passione per la propria professione. Dopo anni di esperienza nel settore, ha deciso di condividere la sua conoscenza con gli altri attraverso un blog dedicato alle vernici.
Il sito di Luca Ferraro è un punto di riferimento per chiunque voglia scoprire di più sulle vernici e sul loro utilizzo. Grazie alla sua esperienza, Luca è in grado di fornire consigli utili su come scegliere la vernice giusta per ogni esigenza e su come applicarla correttamente per ottenere i migliori risultati.