Migliore Vernice per Piscina – Scelta e Prezzi

Aggiornato il 17 Luglio 2023 da Luca Ferraro

In questa guida spieghiamo come scegliere la migliore vernice per piscina per le proprie esigenze.

Hai appena traslocato in una nuova casa e stai cercando di capire come scegliere la vernice per piscina? Se la risposta è affermativa, complimenti. Dedicare qualche ora a questa operazione è una strategia vincente, che ti aiuterà a colorare il fondo della piscina in modo sicuro, facile ma soprattutto duraturo. Scegliere la vernice per piscina è anche necessario quando si vuole ristrutturare il proprio “specchio d’acqua” domestico, cercando di farlo tornare nuovamente pulito e splendente, come appena costruito.
Chi ha una piscina lo sa bene: negli anni immediatamente successivi alla costruzione, pareti e pavimento appaiono sempre puliti, luminosi ed impeccabili. Dopo qualche tempo però, complici la pigrizia e alcune dimenticanze, è facile ritrovarsi nel giardino un vero e proprio stagno, popolato da alghe, insetti, foglie secche e tanti altri residui.
Per ovviare a questo inconveniente e restaurare la piscina è però possibile dotarsi di vernici dai colori brillanti e dalla tenuta notevole, facilmente acquistabili online o in negozi di fai-da-te. Ma quali sono i prodotti migliori? Che caratteristiche deve avere una buona vernice per piscina? Se sei curioso di scoprirlo, nella nostra guida trovi tutte le risposte a queste domande.

Tipologia di Vernici per Piscina

Di vernici per piscina ne esistono davvero molte tipologie, ciascuna pensata appositamente per un particolare tipo di supporto. Tra le più popolari ed efficaci troviamo:
-Resina epossidica bicomponente per piscine, un prodotto tixotropico formulato per massimizzare l’adesione e il pot-life (termine che secondo la definizione contenuta nella norma UNI 9558, rappresenta la “vita utile” di un rivestimento pronto per essere applicato). È una vernice molto resistente sia all’abrasione che ad altro tipo di impatto, molto utilizzata per rivestire piscine in calcestruzzo e apprezzata poiché priva di solventi, oltre che per le sue eccellenti proprietà meccaniche e capacità di inibire la proliferazione fungina e batterica. È anche molto versatile e può essere impiegata nel rivestimento di cisterne e superfici in metallo. Per contro, presenta tempi di asciugatura più lenti rispetto ad altri prodotti, anche se la sua resa metro per kg è la più alta di tutte.
-Smalto alla pliolite per piscine, un prodotto molto resistente e insolubile in acqua, adatto per piscine ma anche per specchi d’acqua salata artificiali. La sua particolare composizione porosa riesce a creare una barriera protettiva contro le muffe. La sua resa è buona e l’adesione è massima, tanto da non richiedere nemmeno la rimozione del rivestimento precedente. Si tratta di uno dei prodotti più impiegati in ambito professionale, che resiste perfettamente all’immersione continua e agli alcali, così come alle abrasioni. Essicca in tempi piuttosto brevi e può essere applicata a rullo oppure con sistema airless.
-Smalto al clorocaucciù, composto da gomma in clorocaucciù miscelata all’interno di una soluzione alchidica. Presenta una struttura micro elastica formata da resine di alta qualità, che garantisce enorme resistenza in luoghi caratterizzati da umidità estrema. Può essere applicata su una miriade di supporti, a patto che siano ben puliti e risanati, possibilmente anche carteggiati. Tra di essi figurano il cemento, la vetroresina e anche il metallo. La resa per mq è leggermente inferiore a quella degli altri prodotti, ma le colorazioni sono numerose e al bisogno può essere arricchita con granuli antiscivolo.
-Vernice per piscina in PVC, in assoluto la più economica, ma l’unica ideale per essere applicata sopra rivestimenti in PVC. Anche conosciuta con il nome di smalto per piscine in PVC, questa pittura a base di policlurati, gomma al caucciù e pigmenti si dimostra perfetta per essere stesa su teli morbidi, semi flessibili ma anche rigidi, come per esempio la plastica, il policarbonato. La sua caratteristica migliore è sicuramente data dalla flessibilità e dall’effetto uniformante, con durata stagionale. La sua resa è abbastanza buona (7 Mq per kg) e la sua adesione ottimale. Tra i suoi principali vantaggi rientrano poi la rapidissima essiccazione, la resistenza all’erosione e l’applicabilità.

Come Scegliere la Migliore Vernice per Piscina

Ora che conosciamo meglio le tipologie di vernice per piscina presenti in commercio, possiamo soffermare la nostra attenzione su quelli che sono gli aspetti essenziali da tenere in considerazione prima dell’acquisto.
Naturalmente, il primo principio che dovrai seguire sarà quello determinato dall’uso che vorrai fare della vernice, ovvero dalla tipologia di supporto che andrai a colorare. Fatta questa prima grande distinzione, procedi poi alla scrupolosa analisi di:

Composizione e sicurezza

Uno dei principali fattori da analizzare a fondo mediante una lettura approfondita della scheda tecnica della vernice riguarda la sua composizione e, di conseguenza, la sua sicurezza. Prima di effettuare un acquisto di questo tipo infatti è sempre importante scoprire cosa è contenuto dentro al rivestimento.
Non dimenticare infatti che la piscina è un luogo in cui tu e i tuoi cari immergete la pelle a contatto diretto con l’acqua, e che quindi essa dovrà necessariamente risultare perfettamente sicura. Una buona vernice per piscina quindi è quella dotata di scheda tecnica e di scheda di sicurezza, che ne descrivono a fondo le proprietà, la composizione (meglio quelle senza solventi!) e la resistenza a determinati fattori come cloro, temperatura.
Ben vengano anche le certificazioni europee ed ISO, valido indicatore di affidabilità.

Resistenza

La vernice per piscina deve essere anche resistente, ovvero capace di mantenere a lungo nel tempo le proprie caratteristiche di colore, pulizia, texture e brillantezza. In generale, è sempre bene ricercare rivestimenti per piscina che siano capaci di resistere all’immersione in acqua continua (proprietà che evita la formazione di muffe), ai clorificanti (che evita che il colore venga corroso da agenti chimici) e all’abrasione (causata dallo sfregamento di persone ed oggetti come per esempio i robot per la pulizia del fondale).

Velocità di asciugatura e resa

Anche la resa per metro quadrato e la velocità di asciugatura sono due aspetti fondamentali che dovrai considerare prima del lavoro. Se hai fretta di buttarti in piscina, cerca sempre prodotti caratterizzati da essiccazione rapida, che risultino anche meno densi e più efficienti dal punto di vista della resa. Solitamente queste vernici sono anche quelle più semplici da applicare.
Generalmente una resa buona è considerata quella che ti garantisce di rivestire almeno 8 metri quadri con un kg di prodotto!

Colore e texture

Non escludere poi dalla tua ricerca anche la qualità della resa estetica finale: prima di acquistare la vernice per piscina, valuta attentamente la scelta del colore, il quale può compromettere notevolmente la salubrità dell’acqua. Se possibile scegli vernici microporose e autopulenti di colore mediamente intenso, non troppo chiaro (assorbe poco la luce lasciando l’acqua molto fredda) né troppo scuro (rischia di farti perdere di vista gli accumuli di umidità o alghe).

Formato

Infine, ricorda di prediligere formati che ti consentano di ricoprire l’intera superficie, facendo però attenzione agli sprechi. Le vernici per piscina sono fortunatamente pensate per ovviare a queste problematiche, e sono vendute in una gamma di formati abbastanza ampia che include barattoli da 1 kg, 5 kg, ma anche 7,10,12 o 15 kg. Man mano che la capienza sale inoltre, il prezzo scende leggermente aiutandoti a risparmiare.

Prezzi Vernici per Piscina

Quando si parla di vernice per piscina il consiglio è di optare sempre per prodotti professionali. I costi di queste soluzioni sono certamente più alti di una classica vernice per pareti, ma raramente superano i 25 euro al kg.

Per concludere mettiamo a disposizione un elenco delle vernici al lattice più vendute con un confronto tra i prezzi dei diversi prodotti.

Bestseller No. 2
Bestseller No. 6
VERNICE EPOSSIDICA PER PISCINE- GARANTISCE OTTIMA ADESIONE AL SUPPORTO - IMPERMABILIZZAZIONE-DURATURA (20KG, BLU MARINO)
DI FACILE APPLICAZIONE CON ALL' INTERNO ISTRUZIONI PER L'APPLICAZIONE; SU SUPERFICI COME MALTE E CEMENTO ULTILIZZARE PRIMER (ANGOR53 ) ACQUISTABILE SU AMAZON
260,00 EUR
Bestseller No. 7
PPG SigmaGuard CSF 585 - Vernice per piscina, colore blu, 4 l
Vantaggi principali del colore:; Può essere applicato con uno spruzzatore airless con una singola fonte (un unico tubo).
162,90 EUR
Bestseller No. 8
Color point SMALTO VERNICE PITTURA PER PISCINA PISCINE AL CLOROCAUCCIU AZZURRO CHIARO 5 KG
Prodotto di Alta Qualità per una Perfetta Adesione e Resistenza; Ottima applicabilità a spruzzo, rullo e pennello
62,00 EUR
Bestseller No. 10
ARCANE INDUSTRIES Vernice per piscina in cemento - ARCAPISCINE-10 L Bianco
DESTINAZIONE D'USO : Piscine vasche cantine idromassaggi bagni turchi.; ✅ APPLICAZIONE : Scarica il nostro opuscolo in PDF in questa pagina
225,80 EUR

Luca Ferraro è un operaio verniciatore con una grande passione per la propria professione. Dopo anni di esperienza nel settore, ha deciso di condividere la sua conoscenza con gli altri attraverso un blog dedicato alle vernici.
Il sito di Luca Ferraro è un punto di riferimento per chiunque voglia scoprire di più sulle vernici e sul loro utilizzo. Grazie alla sua esperienza, Luca è in grado di fornire consigli utili su come scegliere la vernice giusta per ogni esigenza e su come applicarla correttamente per ottenere i migliori risultati.